sabato 17 settembre 2011

Cos'è il viraggio? - Corso di fotografia

Il viraggio è un procedimento fotografico utilizzato originariamente nella fotografia analogica per preservare l'immagine fotografica nel tempo ed ottenere un particolare effetto estetico. Ad oggi i viraggi più comuni, come quello seppia, hanno perso la loro funzione conservativa e vengono utilizzati in chiave creativa.
A fini conservativi vengono utilizzati altri viraggi, come quelli al selenio o all’oro, trattamenti che costituiscono il passaggio obbligato per qualsiasi stampa fine-art. Che si parli di viraggio di intonazione o conservativo, vi è, comunque, sempre la necessità che la stampa sia fissata e lavata a regola d’arte. 
Una stampa mal fissata o mal lavata prima del viraggio potrebbe subire alterazioni e trasformazioni. Esistono tre tipi di viraggi. Un primo tipo va a trasformare il cristallo d’argento in modo che diventi inerte all’azione degli agenti atmosferici ed alla luce. A questo tipo di viraggi appartiene il seppia, che lavora in un doppio bagno, ed i viraggi al selenio e all’oro. 
Un secondo tipo ricopre i cristalli d’argento creando una barriera tra l’argento, che è sensibile alla luce e agli agenti atmosferici, e l’atmosfera ( ad es. viraggio blu). Un terzo tipo di viraggio produce l’ossidazione del cristallo d’argento, provocando un deterioramento controllato e simultaneo di tutti i cristalli. Nella fotografia digitale il termine viraggio viene usato anche a prescindere dalle originali connotazioni chimiche, con riferimento a una modifica cromatica equivalente dell'immagine finale ottenuta con programmi di fotoritocco.

0 commenti:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | coupon codes