giovedì 9 giugno 2011

Simulare la profondità di campo con Photoshop

Uno dei problemi principali delle fotocamere compatte è il controllo della profondità di campo, che non è mai particolarmente preciso, soprattutto quando si teta di aprire troppo il diaframma.
La dimensione ridotta dell’obiettivo non consente infatti di far passare troppa luce, lasciando sempre una profondità di campo elevate. Per correggere questo difetto in postproduzione con Photoshop molti selezionano il soggetto, invertono la selezione e applicano il filtro sfocatura al resto. Tuttavia l’effetto risulterebbe artificiale. Nel video in basso viene spiegata una tecnica che si avvale dei canali per simulare la profondità della messa a fuoco.



0 commenti:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | coupon codes