giovedì 30 giugno 2011

Flor Garduño - Maestri della fotografia

“A livello simbolico, le strutture che ho creato per le fotografie, vogliono rappresentare le limitazioni entro cui, tutt'oggi, la donna si muove, soprattutto in campo professionale. Ma anche le vie di fuga che comunque esistono come possibilità reali”.
Flor Garduño è considerata una delle più importanti figure della fotografia latino-americana contemporanea. La sua forza espressiva racchiude elementi riconducibili al glorioso passato artistico messicano. Nata  il 21 marzo del 1957 a Città del Messico, Flor studia presso la Antigua Academia de San Carlos (UNAM), soffermandosi sulla ricerca degli aspetti strutturali della forma e dello spazio.
Dopo essere entrata in contatto con la fotografa ungherese Kati Horna, rinuncia a terminare gli studi per lavorare come assistente di camera oscura per Manuel Álvarez Bravo.  Negli anni Ottanta viene contrattata dal Governo messicano per illustrare libri scolastici.
Il risultato del suo lavoro, ampliato con esplorazioni in Guatemala, Bolivia ed Ecuador, dà vita ad un libro di straordinario successo: "Witnesses of Time". Il mondo indigeno viene ritratto cercando  di rappresentare la dimensione temporale circolare  in cui vivono i gruppi nativi
Dopo la nascita della sua seconda figlia, Flor intraprende un nuovo percorso che la riconduce "alle origini", intese come radici dell'universo femminile, spesso rappresentate mediante la mitologia greca o cristiana, nella rappresentazione della fertilità. 
Attraverso le sue immagini traspare una figura femminile magica, circondata da una natura intensa e silenziosa. Tra gabbie, veli neri  e maschere che nascondono visi e corpi, viene fuori una donna che non può muoversi o svelarsi liberamente.
La fotografa, con  bianchi e neri suggestivi dalle forme equilibrate, rappresenta la femminilità nella sua essenza, una femminilità ancorata alla terra e alla semplicità del corpo.  L’opera dell’artista unisce il tempo contemplativo della messa in posa sul cavalletto, al tempo istantaneo capace di conservare.
Le fotografie di Flor Garduño  ricostruiscono un  ordine cosmico in cui ridare volto, nome e destino ai protagonisti di una storia dimenticata, sanando le ferite dolorose del tempo per mezzo della bellezza dell’arte.



0 commenti:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | coupon codes