lunedì 21 marzo 2011

"365" di Alex Stoddard: l'esplorazione dell'autoritratto

Mi considero noioso, per questo non mi sognerei mai di scattare solo foto che mi ritraggono in abiti normali o in luoghi noiosi. Cerco di diventare qualcun altro, altrove, perché questo è decisamente più bello di essere solo me stesso”.
Alex Stoddard è un giovane fotografo americano (di soli 17 anni) venuto alla ribalta grazie a Flickr. Le sue serie di autoritratti dimostrano una notevole capacità di raccontare storie e catturare immagini creative che sembrano venire dal profondo dell’anima. 
Alex originario di Jacksonville in Florida, vive con la numerosa famiglia, che lo aiuta per la messa in scena dell’installazioni, in Georgia. Attraverso il linguaggio dell’autoritratto si ha la possibilità di compiere un’introspezione, che consente di guardarsi da diversi punti di vista, per cercare quello che sfugge e magari scovare l’insospettabile.
Gli autoritratti rimangono un laboratorio d’esplorazione, analisi e scoperta, estremamente proficuo e illuminante. Alex mediante un progetto fotografico lungo un anno, “365, ha fotografato le emozioni, le frustrazioni e le gioie, servendosi di un linguaggio allegorico e concettuale. 
Ogni foto racconta una storia che si apre alla fusione del reale con l'immaginario, attraverso tecniche che privilegiano la messa in scena, alla manipolazione. Alex ci appare immerso nella natura, arrampicato ad alberi o nascosto sotto fronde verdi. Al di là della giovane età, i suoi scatti stupiscono per la forza emozionale. Siano essi ispirati a una ricostruzione surreale della quotidianità o a una visone artistico concettuale di una sensazione intimistica, risultano impressionanti per visualizzazione, composizione scenica e capacità di narrazione.

0 commenti:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | coupon codes