giovedì 25 novembre 2010

Cristophe Huet: l'arte del fotoritocco surreale

Sono molte le opinioni contrarie al ritocco o alla manipolazione fotografica. Molti dicono che cancelli l’essenza della fotografia. 
Guardando pero il lavoro di Cristophe Huet è facile rendersi conto come il concetto di fotoritocco tenga una grandezza incalcolabile e vada oltre al tentativo di perfezionare la pelle di un viso, di nascondere i difetti, di aggiungere luci o effetti digitali.  
Le foto di Huet sono molto di più di una semplice manipolazione. Sono arte. Il fotoritocco è solo un mezzo per esprimere sensazioni, per rendere possibile la fusione tra realtà e fantasia. Paesaggi surreali ed immagini impattanti. Come i sogni prendono vita dalla realtà cosi l’opera di Huet prende forma da foto normali. 
Attraverso un automatismo psichico Huet ci regala una visione libera da freni inibitori. La spettacolarità delle immagini, tuttavia, non è mai fine a se stessa. L’opera dell’artista francese si prende gioco della radicale razionalità cosciente attraverso fotografie che creano una visione nuova, dal grande potenziale immaginativo e da un forte contenuto emozionale.
I suoi lavori destinati alla realizzazioni di avvisi pubblicitari, distaccano per creatività. Stupenda la campagna per il Samu Social, un'organizzazione umanitaria francese. 3 immagini chiamate Asphaltisation

Senza tetto asfaltati al suolo, senza possibilità di fuga da una strada che ormai li ha inghiottiti. Vi consiglio di fare un giro per il suo sito, accativante, ed originale, uno dei pochi ad avere una musica di sottofondo, composta dallo stesso Huet (Patagonie km0), che non stanca mai.
 Non perdetevi la sezione making off, passo a passo vengono illustrati i cambiamenti sull’immagine, dalla foto originale al risultato.

0 commenti:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | coupon codes